Luoghi Storici a Viterbo

Polo Monumentale Colle del Duomo - Viterbo - Tuscia - Italia

Cattedrale di San Lorenzo

Imponente costruzione di origine romanica (XII secolo), costruita probabilmente sul terreno di un antico tempio pagano e ricostruita quasi completamente nel XVI e XVII secolo. Dopo i bombardamenti della seconda guerra mondiale venne nuovamente restaurata passando dalle forme barocche alle primigenie forme medievali, più semplici ma di grande eleganza. La cattedrale di San Lorenzo ci appare oggi eclettica, con la facciata del 1650 e il caratteristico campanile senese del 300, a fasce nere e bianche. Nel suo interno, a tre navate, si trova il sepolcro di Pietro Ispano (papa Giovanni XXI) e la straordinaria tavola di Liberale da Verona con il Cristo benedicente e quattro Santi.

Palazzo Papale - Viterbo - Tuscia - Italia

Palazzo Papale

Accanto alla cattedrale, eretto sullo stesso strapiombo, si trova il Palazzo Papale, considerato una delle opere architettoniche più originali dell’epoca (1255-1267). Sobrio e maestoso, il Palazzo si presenta senza facciata principale, con un tetto basso ma con un corpo molto lungo nel cui interno si trova la famosa sala del conclave, di gigantesche dimensioni, dove nel 1271 furono rinchiusi i cardinali per costringerli ad eleggere un Papa. Di particolare bellezza anche la Loggia delle Benedizioni, con sette archi intrecciati e sollevati da sottilissime colonne che danno al complesso un’aria di leggerezza poco comune.

Quartiere San Pellegrino - Viterbo - Tuscia - Italia

Quartiere San Pellegrino

Costruito durante tutto il XII secolo l’antico quartiere di Viterbo è uno degli esempi urbani medievali meglio conservati. Grazie a questa sua integrità si può capire, passeggiando per le sue piazze, strade e vicoli, i principi di funzionalità e di equilibrio architettonici dell’epoca. Questo piccolo borgo, fu costruito attorno ad una via principale, S. Pellegrino, e una secondaria esterna, S. Gemini di ritorno. Di straordinaria bellezza sono la piazza omonima e il duecentesco Palazzo degli Alessandri. Caratteristici gli archi tesi e rampanti e i profferli che si trovano un po’ ovunque e creano scorci molto scenografici e di intenso sapore medievale.

Vila Lante - Viterbo - Tuscia - Italia

Villa Lante

Opera del Vignola (1568- 1612), fu costruita per ordine del Cardinale Giovanni Francesco Gambera dopo la realizzazione del palazzo Farnese di Caprarola, proprietà della ricca famiglia con cui aveva stretti legami. Sono stupendi i giardini, coronati al centro da una grande fontana (forse opera di Taddeo Landini), le tante terrazze in cui si nascondono molteplici sorgenti d’acqua e fontanelle, balaustre e belvedere e due Palazzine gemelle in perfetta armonia con la natura che le circonda e con la principale protagonista: l’acqua. Da vedere anche l’Annunciazione di Ridolfo del Ghirlandaio (1483-1561) che si trova in una delle stanze del piano superiore della villa, e gli affreschi del salone e delle stanze attigue.

Castel d'Asso - Viterbo - Tuscia - Italia

Castel d’Asso

Necropoli etrusca situata nei dintorni di Viterbo, sulle pareti di due colli affacciati a una grande vallata di spettacolare bellezza naturale. Le tombe, risalenti al periodo tra il VI e il IV secolo a. C., appartenevano all’antica Axia e presentano quasi tutte la tipica finta porta a rilievo. Di notevole interesse la Tomba Orioli, per le sue grandi dimensioni, e la Tomba Grande di facciata enorme e con i sarcofagi ancora conservati all’interno.